Berna e le sue piscine all’aperto

Non appena la temperatura dell'acqua dell'Aare supera i 15°C e le piscine comunali aprono i battenti, gli abitanti di Berna sono in subbuglio. La ragione? La stagione più bella dell'anno è ufficialmente aperta.

  • Fact

    Noi bernesi siamo molto bravi a celebrare l’estate. Basti pensare che l’ingresso nelle nostre piscine è gratuito.

Tuffarsi nelle acque turchesi che provengono direttamente da un ghiacciaio per poi lasciarsi trasportare dalla corrente intorno alla città vecchia ammirando lo straordinario paesaggio. Cosa chiedere di più? Oppure perché non tuffarsi in una piscina da 50 metri e poi concedersi un meritato Badiburger? Wyler, Lorraine o Marzili, a Berna trovate sicuramente la piscina giusta per voi. Trampolini, Badiburger e Aare: arriviamoooooo!

La familiare – Wyler

La rinomata piscina di quartiere nella parte settentrionale della città ha molto da offrire: un campo da pallavolo, dei tavoli da ping-pong e naturalmente l'accogliente Wylerbeizli con i suoi favolosi hamburger. Si può fare il bagno, nuotare, tuffarsi in piscine di varie lunghezze e profondità, per poi asciugarsi e oziare al sole sul prato verde. Il Wylerbad è un po' come un grande parco, ciò significa che si può comodamente trovare un posto all'ombra sotto gli alberi. Posando il proprio asciugamano sulla parte superiore della collina, si può osservare tutto ciò che succese sul campo da gioco sottostante. Il nostro consiglio: evitate di recarvi in questa struttura in auto! Gli abitanti del quartiere ve ne saranno grati. Durante i caldi giorni d'estate, i posti auto spariscono più velocemente di un cornetto al cioccolato sotto il sole. E il Wylerbad è facilmente raggiungibile a piedi, in bicicletta o in autobus (linea 20).

L’alternativa – Lorraine

Oltre al Marzilibad, il Lorrainebad è il secondo impianto sul fiume con piscine all’aperto della città di Berna. In questo luogo, situato sotto il quartiere Lorraine, gli alternativi e gli spiriti liberi si incontrano per prendere il sole indisturbati e lontano dal trambusto della città. Il Lorrainebad ha molta storia alle spalle: fu costruito alla fine del 19° secolo per permettere agli allievi delle scuole di imparare a nuotare. Le lezioni di nuoto furono tuttavia rapidamente interrotte perché si scoprì che tutte le acque di scarico della città si riversavano lì. Fortunatamente, oggi le cose sono ben diverse e la piscina è alimentata con acqua di falda. I muri spruzzati di graffiti, le piattaforme di legno e i guardaroba retrò creano un ambiente accogliente. L'antico stabilimento balneare dispone di due prati per prendere il sole, una zona riservata ai nudisti di entrambi i sessi e la leggendaria piscina in cui nuotano dei veri e propri pesci, che provengono dalla paratoia nel Lorrainebad. Qui, si respira l’atmosfera tranquilla tipica di Berna. Grazie alla corrente più debole, in questo tratto di fiume si può galleggiare piacevolmente sulla schiena con la garanzia di non perdersi l'uscita al Lorrainebad. Una visita in questo luogo storico vale davvero la pena: si dice infatti che le patatine della buvette siano le migliori di tutta la città. Le avete già provate?

La classica – Marzili

È qui che si incontrano gli abitanti di Berna. Nei giorni di punta, più di 10.000 visitatori frequentano quello che probabilmente è il più bell’impianto sul fiume con piscine all’aperto della Svizzera. Impianto che si trova direttamente sotto il Palazzo federale. Già nel XVIII secolo, i bernesi si concedevano un bagno nelle acque dell'Aare nel cosiddetto «Akademische Badeanstalt», allora ancora rigorosamente suddiviso per sesso. Oggi, sul prato prendono il sole bagnanti di tutte le categorie: studenti, famiglie, pensionati e turisti provenienti da tutto il mondo. Il «Paradiesli» sul retro del Marzili è riservato alle donne che desiderano ritirarsi in una zona separata. Chi conosce bene il luogo di solito ama avventurarsi lungo il sentiero in riva al fiume fino al campeggio Eichholz per poi immergersi nell'acqua fresca ed essere trasportato di nuovo al punto di partenza. Buono a sapersi: grazie al canale di balneazione, oggi è più facile uscire dall’acqua al Marzili. Sebbene l'Aare sia la punta di diamante indiscussa del luogo, i più sportivi possono anche tuffarsi nella piscina di 50 metri per i più sportivi, gli amanti del divertimento invece nella vasca con trampolini e i più piccoli nella piscina separata destinata a loro. E ai più golosi cosa riserva il Marzili? Niente paura, la Gelateria di Berna è presente con una piccola filiale proprio di fronte all'entrata principale… Mmmmmm che bontà!